IL MUSEO DEL BASKET

Proprio nell’ottica di valorizzare Bologna e la sua tradizione sportiva, sia come risorsa turistica che come asset per far crescere la città e proiettarla nel futuro si lancia oggi un nuovo e ambizioso progetto, tutt’ora unico in Italia: un Museo del Basket che parli della cultura dello sport legata alla pallacanestro, nel quadro di un rinnovamento generale del PalaDozza, messo a nuovo negli spazi e sempre più vicino alle grandi Arene di eventi a livello internazionale.

Il Museo del Basket, che sarà ospitato in nuovi locali ricavati all’interno del PalaDozza, verrà realizzato tramite un concorso di idee lanciato dal Comune di Bologna e Bologna Welcome. L’obiettivo è di raccogliere i migliori progetti per questo innovativo museo, che dovrà interessare in maniera diffusa tutta la struttura del Palazzetto dello Sport e che non conterrà solo cimeli ma seguirà un percorso narrativo fatto principalmente di supporti multimediali che stimolino la curiosità dei visitatori verso questo mondo e la sua storia.

Più che un museo una vera e propria agorà del basket con aree didattiche per giovani, scuole e famiglie ma anche uno spazio eventi per incontri e presentazioni. Il PalaDozza diventa così una delle case dello sport cittadino, non solo sede delle partite di Virtus e Fortitudo ma anche luogo di incontri e attività che promuovano il futuro della pallacanestro.

Dal 22 al 24 maggio 2019 a Bologna si è riunita la giuria internazionale per la chiusura del Concorso di Idee indetto dal Comune di Bologna e da Bologna Welcome al fine di raccogliere i migliori spunti progettuali per la costruzione del Museo del Basket italiano, che sorgerà nel 2020 all’interno del PalaDozza di Piazza Azzarita.

I giurati invitati a Bologna per la giornata di lavori sono stati chiamati a giudicare i 22 progetti candidati, così da stabilire i tre più interessanti che risulteranno quindi vincitori del Concorso.

Le idee contenute in queste tre proposte potranno costituire la base del progetto finale del Museo, la cui struttura definitiva non sarà però necessariamente aderente a una singola proposta, bensì potrà trarre liberamente ispirazione dalle diverse idee emerse dal Concorso.

I tre progetti risultati vincitori del Concorso di Idee sono stati realizzati da:

  • Primo Classificato: Valerio Vincioni, Edoardo Traversa, Emanuele Fortunati, Luca Tiozzo, Marcello Natalini, Giacomo Tampelli
  • Secondo Classificato: Daniele Mazza, Martina Anelli, Massimo Di Marco, Giuseppe Ciro De Gregorio, Veronica Schiaroli
  • Terzo Classificato: Marina Giuffrè, Daniela Maisano, Angela Cazzoli

Il progetto definitivo e il piano esecutivo del Museo verranno invece presentati nei prossimi mesi e prima dell’avvio dei lavori di costruzione vera e propria all’interno di nuovi locali ricavati all’interno del PalaDozza

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Download